Viaggiare nel mondo. Quali sono i documenti indispensabili e le vaccinazioni necessarie

Vuoi partire per gli Stati Uniti o stai progettando una vacanza in Marocco? Se la prossima meta dei tuoi viaggi e fuori dall'Europa, ecco tutto quello che devi sapere.

Consigli per i viaggiatori
Data di pubblicazione 21 August 2014

Se abbiamo deciso di trascorrere le nostre vacanze all'estero, fuori dalla comunità europea, col nostro amico peloso, ci sono delle cose che dobbiamo sapere prima di partire. La burocrazia, infatti, per portare fuori dal confine il nostro animale può essere anche molto complicata. La cosa migliore da fare è telefonare all'ambasciata in Italia del paese che vogliamo visitare, così avremo la certezza di non commettere errori che, nel peggiore dei casi, potrebbero costringerci a restare a casa. Ogni paese, infatti, può avere una diversa regolamentazione che norma l'ingresso degli animali d'affezione, alcune sono davvero restrittive, meglio esserne informati.


Se per esempio decidessimo di passare le ferie negli Stati Uniti o in Canada dovremmo procurarci il Certificato intenzionale di origine e sanità. Si tratta di un particolare documento che attesta lo stato di salute del nostro animale e che viene rilasciato o dalla Asl territoriale o da un veterinario abilitato per questa funzione. La durata del certificato è di 30 giorni, ma ci sono delle eccezioni, come per il Brasile dove il certificato ha solo 5 giorni di validità. Occorre inoltre il passaporto UE dove sono indicate le vaccinazioni e un certificato che attesti l'avvenuta vaccinazione antirabbica, questa va effettuata 30 giorni prima della partenza. Naturalmente il nostro peloso dovrà possedere il microchip.


Per il Canada, come detto, occorre il Certificato internazionale di origine e sanità, il passaporto dell'animale e anche qui la certificazione della vaccinazione antirabbica. Non deve mancare il microchip che, appena sbarcati, verrà letto dalle autorità canadesi. Una volta completata quest'operazione però non si può lasciare subito l'aeroporto, bisogna portare l'animale presso lo sportello del CFIA, Canda Food Inspection Agency che verificherà lo stato di salute del nostro animale. Attenzione, in Ontario i cani di razza pitt bull non sono ammessi. La vaccinazione antirabbica non è richiesta per cani e gatti con meno di tre mesi di vita.


Andare in Inghilterra con Micio, Fido e Furetto era un vero pellegrinaggio fino al 2012, anno in cui le leggi che regolamentano l'ingresso degli animali nel paese sono, fortunatamente, cambiate. Attualmente sono sufficienti microchip, certificato vaccinazione antirabbica, 21 giorni prima di partire, passaporto dell'animale, che viene rilasciato dal veterinario, e un trattamento contro la tenia da effettuare da 1 a 5 giorni prima della partenza. Non vengono più richiesti, invece trattamento contro le zecche ed esami del sangue. Informiamoci comunque sulle razze canine non ammesse nel paese, come per esempio il dogo argentino. Stessa prassi per portare il nostro amico in Irlanda.


Se si vuole andare in Marocco, invece, le cose si complicano leggermente. Occorrono tutti i documenti già citati in precedenza, quindi passaporto e certificato vaccinazione antirabbica, ma in più ci vuole un esame del sangue da effettuare dopo 21 giorni dalla vaccinazione che attesti l'avvenuta immunizzazione da parte del vaccino, praticamente un titolo anticorpale. Se si vuole andare in altri paesi, come per esempio le Mauritius, dobbiamo mettere in conto un lungo periodo di quarantena (6 mesi) che vale la pena affrontare solo se ci si deve trasferire. Diversamente o scegliamo una meta differente per le vacanze, o affidiamo il nostro amico a qualcuno che possa curarlo in nostra assenza.


 

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Altri articoli dalla categoria Consigli per i viaggiatori

I più gustosi alimenti per cani Monge
La salute ed il benessere del tuo cane sono importanti. Per questo è necessario affidarsi a chi da anni opera nel settore alimentazione per animali da affezione.
Cani e bambini: quando la pet therapy fa miracoli
r
Iscriviti alla newsletter
Ti piacciono i nostri aggiornamenti?
Iscriviti alla newsletter e non perderne nemmeno uno!





Socializza con noi
           
Ultime dalla pagina Facebook